Blog: http://giacolosimo.ilcannocchiale.it

Semplicementepazzo.

L'orologio del pc segna l'una e ventidue antimeridiane. Le mie mani tremano come un leone in un igloo. Era tanto che non stavo così. Era tanto che non SCOPPIAVO. Adesso vedremo cosa succede. Lei è tornata, almeno dentro al mio cuore. Così, dal nulla, Lei torna e mi fa fare un passo avanti. Adesso sto malissimo, mi sento fuori come non potrei essere con nessuna droga fra quelle che ho provato, sono FUORI, FUORI E BASTA. Non capisco niente di niente. La percezione del mondo è svanita, vedo 15 gradi in avanti dritti davanti agli occhi e il resto non esiste. E mentre scrivo senza rendermi bene conto penso che l'errore è stato proprio quello che mi ero riproposto più e più volte di non fare. Dovevo dire: è da quando mi ha parlato la Serena che ci penso, ti Amo e voglio stare con te. Invece quelle che sono rotolate goffamente giù dalla scalinata intonsa di saliva sono state solo emerite cazzate. Tentativi miserissimi di far passare un pazzo Amore smodato, invadente e presuntuoso per una cosa ragionata, come se veramente credessi ad uno solo dei punti del discorso che improvvisavo con una tecnica degna del migliore fra i venditori porta a porta. "ti Amo e vorrei stare con te" cazzo, no "ma, sai, perchè io ti Amo ma non voglio niente in cambio" e tutte le "ipotesi" di merda che sono corse dietro. Era facile. Sette parole. Ma era prevedibile che non ci sarei riuscito. E allora sono SCOPPIATO. Non importa cos'ho fatto, in questo momento. Non me ne frega delle scenate in strada, nè dello specchietto rotto (per favore, non ditelo alla mamma, "io l'ho trovato così". Ci starebbe solo male.), nè del panico disperato in macchina fermo davanti a casa chiamando Lei, nè di quella chiamata folle che non c'entrava proprio è che non ci stavo con la testa, nè del prendere e andare verso Valdagno sperando che una volta li Lei uscisse di casa come nei film e mi dicesse quello di cui avevo e ho bisogno. Niente di tutto questo. Ma sono SCOPPIATO adesso, e so che domani non sarà come gli altri giorni. Si fottano quei quattro cani che ho scarrozzato prima, e pure tutti quelli che capiscono e non fanno niente. Si fotta lo specchietto e la benzina, e anche i soldi finiti nel telefono. Devo essere matto davvero, le ho detto a quell'altra. Per questo ho bisogno di Lei. Lei che non sa, ma che può aiutarmi perchè io l'ho vista dentro e ho visto bene. Lei che sta male per colpa mia, ma che non si pentirà di essermi stata accanto se deciderà di farlo. Lei che verrà ripagata, giuro sul mio Amore, e mi si deve credere perchè è l'unica cosa di vera che ho. All' Erika chiedevo se Alessio ha mille maschere o se sono le mille maschere a costituire l' Alessio stesso. Non ricordo la risposta, perchè sono egocentrico e vanitoso e guardavo solo quello che scrivevo. A Lei dicevo di poterle non dare più pensieri, ma non ci sono riuscito, voglio dire, eccomi qua e questo perchè sono un megalomane. Ma basta, sono SCOPPIATO e voglio guarire. Chiederò aiuto a chiunque potrà darmelo per non farti pesare il mio male, lo giuro, ma soprattutto a te perchè ti Amo. Ti Amo davvero anche se a volte sono brutto dentro. Anche se basta leggere due post sotto per capire cosa intendo. All' Erika ho chiesto anche come fa con Cide e le sue tre lei, e quello me lo ricordo bene. Cide conosce le tre Erika e le fa notare quando cambia, così lei può pensarci e far si che la migliore sovrasti le altre. Vorrei che mi aiutassi così, ti servirebbero pazienza e Amore. Perciò -

Lo ripeto anche qui, e in ogni posto dove posso dirlo a tutti.
"ti Amo e voglio stare con te. Ti prego, aiutami Amore mio."

Pubblicato il 22/10/2006 alle 2.4 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web